Skip to content

By Paolo Venturi in tv libere
TVM 66 - Milano

TVM 66 – Milano

Dopo il post da fine del mondo, rilassiamoci con una bella diapositiva della defunta TVM66, poi Canale 6 🙂

Mi spiace ma le cose stanno proprio così, anche la milanese Canale 6, diretta erede della fotografata TVM66, un anno fà ha ceduto le frequenze ad altre emittenti del gruppo Mediapason a cui da anni apparteneva. In pratica l’hanno fatta silenziosamente sparire, una morte bianca. Arrivato il DTT quelli della Mediapason hanno pensato che bastassero già le due blasonate emittenti del gruppo (Antenna 3 e Tele Lombardia) a coprire le necessità generaliste e le frequenze che rimanevano, comprese quelle di Canale 6, sono finite a canali specializzati. Probabilmente una scelta intelligente per il mercato ma un’ennesimo marchio storico che se ne va.

Ma forse era meglio partire dall’inizio, magari miscelando el informazioni di Wikipedia e StoriaRadioTV.

TVM 66 nasce nel ’77 a Milano in zona Porta Romana. Il 66 del nome indica naturalmente il primo canale UHF su cui trasmisero ed era un canale acquistato (ereditato ?) dalla ancora più antica Tele Radio Comunità Milanesi (o Tele Radio Comunicazioni Milanesi ? mah…). TVM sembra invece che volesse semplicemente dire TV Milano, ma chi può dirlo con certezza…

Fin dagli albori si trattava di un’emittente d’area cattolica, quindi politicamente affine alla DC, espressione della diocesi di Milano (e TeleNova ? era “solo” delle Edizioni San Paolo ? mah…)

A fine ’81 la denominazione diventa TVM66 – Canale 6 (come da foto di TVShots), anche se io credo che il mio scatto fosse dell’82, ma magari non avevano soldi per buttare via il generatore del logo “grande” 🙂

Nell’86 (o nell’84 ? altro mah…) la ora divenuta Canale 6, passa nelle mani del proprietario di Tele Monte Penice, Angelo Mascheroni, che la mette tra le fila del suo nuovo network con mire nazionali, PAN TV. Purtroppo, come tanti altri network televisivi privati (a parte uno….), anche PAN TV ha vita breve, 5 anni e nell’89 finisce a gambe all’aria.

La nostra Canale 6 passa quindi nelle mani del gruppo di Salvatore Ligresti, che già possedeva la storica Tele Lombardia. Purtroppo l’emittente inizia, da quel che capisco, il declino. Avendo a fianco Tele Lombardia, viene sfruttata come secondo canale orientato alle tele-vendite: business is business ma così si ammazza un’emittente.

A metà dei ’90 ambedue le emittenti di Ligresti passano alla Mediapason di Sandro Parenzo. Nel 2004 si unisce al gruppo pure la mitica Antenna 3.

Come già detto all’inizio, tra due colossi così la povera Canale 6 è la Cenerentola tant’è che, con l’arrivo del digitale, sparisce del tutto donando i suoi canali (tipo donazione di organi…) a delle giovani e baldanzose emittentine tematiche .

R.I.P. TVM66 – Canale 6

Be Sociable, Share!

Tags: ,

Comment Feed

No Responses (yet)

You must be logged in to post a comment.